curva


Barzellette

Giacomo: \'Ciao, come va?\'
Giuseppe: \'ALagrange e a te?\'
Giacomo: \'Cauchy Cauchy\'

L'entropia del treno

C'è l'esame di Fisica, si presenta il primo studente:
Professore: 'Sei in treno in uno scompartimento. Fa caldo. Che fai?'.
Studente: 'Mah, apro il finestrino'.
Professore: 'Bravo! Calcola la variazione di Entropia'.
Studente: '???? Mi servirebbe qualche dato in più ...'.
Professore: 'No'. (pausa) 'Lo sai?'. (pausa). 'No? (pausa). Va bene, vada'.
E il primo viene sbattuto fuori. Arriva il secondo, poi il terzo, il quarto e il professore fa la stessa domanda con lo stesso risultato. Arriva l'ultimo studente:
Professore: 'Sei in treno, in uno scompartimento. Fa caldo. Che fai?'.
Studente: '(sicuro) Mi tolgo la giacca'.
Professore: 'Si, va bene, ma fa ancora caldo, che fai?'.
Studente: 'Mi allento la cravatta'.
Professore: 'Ma fa ancora caldo. Che fai?'.
Studente: 'Mi sbottono la camicia'.
Professore: '(incazzandosi) Si, ma fa ancora tanto caldo. Che fai?'.
Studente: 'Senta, professore, può fare quanto caldo vuole, ma io quel cazzo di finestrino non lo apro'.

Il Barometro

C'è l'esame di Fisica.
Il professore allo studente: 'Lei ha un barometro. Come lo usa per determinare l'altezza di un grattacielo?'.
Lo studente risponde: 'Vado all'ultimo piano, lego uno spago al barometro, lo calo giù fino a che tocca terra e poi misuro la lunghezza dello spago'.
Il professore non è soddisfatto: 'Può dirmi un altro metodo, uno che dimostri le sue conoscenze di fisica?'.
Studente: 'Certo! Vado all'ultimo piano, faccio cadere giù il barometro, e misuro dopo quanto tempo tocca terra'.
Professore: 'Non è ancora quel che volevo, le spiace riprovare?'.
Studente: 'Con il barometro faccio un pendolo alto quanto l'edificio, poi misuro il suo periodo'.
Professore: 'Un altro modo?'.
Studente: 'Misuro la lunghezza del barometro, poi lo pianto verticalmente per terra in una giornata di sole, e misuro la sua ombra; quindi misuro l'ombra del grattacielo, e per similitudine...'.
Professore: 'Ancora un'altra possibilità?'.
Studente: 'Cerco il portiere e gli dico: *Salve, signor portiere; le regalo questo prestigioso barometro, se mi dice l'altezza di questo edificio*'.

Termodinamica all'inferno

Un professore di termodinamica ha assegnato un'esercitazione a casa agli studenti del suo corso di laurea. Il compito consisteva in una domanda: 'L'inferno è esotermico (libera calore) o endotermico (assorbe calore)? Sostenete la risposta con delle prove'.
La maggior parte degli studenti ha cercato di dimostrare le proprie convinzioni citando la legge di Boyle (un gas si raffredda quando si espande e si riscalda quando viene compresso), o alcune sue varianti. Uno di loro, tuttavia, ha scritto quanto segue.
''Innanzitutto, dobbiamo sapere come cambia nel tempo la massa dell'inferno. E quindi abbiamo bisogno di stabilire i tassi di entrata e uscita dall'inferno delle anime. Credo che possiamo tranquillamente assumere che, quando un'anima entra all'inferno, non è destinata a uscirne. Quindi, nessun'anima esce. Per quanto riguarda il numero di anime che fanno il loro ingresso all'inferno, prendiamo in considerazione le diverse religioni attualmente esistenti al mondo. Un numero significativo di esse sostiene che se non sei un membro di quella stessa religione andrai all'inferno. Siccome di queste religioni ce n'è più di una, e visto che le persone abbracciano una sola fede per volta, possiamo dedurne che tutte le persone e tutte le anime finiscono all'inferno. Dunque, stanti gli attuali tassi di natalità e mortalità della popolazione mondiale, possiamo attenderci una crescita esponenziale del numero di anime presenti all'inferno.
Ora rivolgiamo l'attenzione al tasso di espansione dell'inferno, poiché la legge di Boyle afferma che, per mantenere stabile la temperatura e la pressione dentro l'inferno, il volume dello stesso deve crescere proporzionalmente all'ingresso delle anime. Questo ci dà due possibilità: 1) se l'inferno si espande a una velocità minore di quella dell'ingresso delle anime, allora temperature e pressione dell'inferno saranno destinate a crescere, fino a farlo esplodere; 2) naturalmente, se l'inferno si espande più velocemente del tasso d'ingresso delle anime, allora temperatura e pressione scenderanno fino a quando l'inferno non si congelerà. Dunque, quale delle due è l'ipotesi corretta? Se accettiamo il postulato comunicatomi dalla signorina Paola M. durante il mio primo anno all'università, secondo il quale *farà molto freddo all'inferno prima che io te la dia*, e considerando che ancora non ho avuto successo nel tentativo di avere una relazione sessuale con lei, allora l'ipotesi 2 non può essere vera. Quindi l'inferno è esotermico''. Lo studente ha preso l'unico 30

Come riconoscere un matematico

Due uomini ed una donna volano felici su una mongolfiera. Ben presto, però, si perdono nel profondo di una valle.
Uno dei tre dice: - Ho un'idea. Chiediamo aiuto da questa e l'eco trasporterà le nostre voci molto lontano, dove qualcuno potrebbe udirle.
Così egli si sporge dall'abitacolo e urla: - Aiutooooo! Dove siamooooo? L'eco ripete la frase diverse volte.
Dopo 15 minuti odono una eco lontana che dice: - Vi siete persi in una valleeeee!
La donna dice: - Quello che ci ha risposto è un matematico di sicuro. Uno degli uomini, stupito, le chiede: - Come fai a saperlo?
E lei risponde: - Per tre motivi: (1) ci ha messo un sacco di tempo per rispondere, (2) è stato assolutamente corretto, e (3) la sua risposta è assolutamente inutile.

Ingegneri sul treno

A Bologna organizzano un congresso per ingegneri e matematici. Vengono invitati gli ingegneri ed i matematici di Pisa. Arrivati alla stazione i matematici, tutti precisini, comprano un biglietto a testa. Gli ingegneri invece ne comprano uno per tutti. I matematici commentano: 'Chissà che intenzioni hanno!!!'
Quando sul treno arriva il controllore gli ingegneri corrono a chiudersi in bagno. Il controllore, esaminati i biglietti dei matematici, bussa alla porta del bagno. Dall'interno un ingegnere risponde:'Occupato'. E il controllore: 'Biglietti, prego'. Da sotto la porta, gli ingegneri mostrano il loro unico biglietto, il controllore lo esamina e glielo restituisce.
Al ritorno a Pisa i matematici, vista la scena dell'andata, comprano un solo biglietto per tutti. Gli ingegneri, invece, nessuno. I matematici pensano: 'Mah!'. All'arrivo del controllore i matematici corrono nel bagno e gli ingegneri (tutti tranne uno) in un altro bagno. L'ingegnere rimasto fuori bussa alla porta del bagno dei matematici. Uno dei matematici risponde: 'Occupato'. E l'ingegnere: 'Biglietto, prego!'...

Il recinto

Un ingegnere, un matematico ed un fisico vengono contattati da un grosso allevatore di bestiame per progettare un recinto atto a contenere 32.459 pecore. L'ingegnere allora, sapendo che la figura geometrica con minor perimetro a parità di area è il cerchio, progetta un recinto circolare stimando ad occhio il bestiame e buttando giù una cifra approssimativa.
Il fisico, assai più meticoloso, consegna anche lui il progetto di un recinto circolare, ma un po' più piccolo avendo fatto delle misure più accurate. Il matematico invece lascia tutti di stucco preventivando un recinto lungo appena 2 metri.
L'allevatore allora, stupito quanto incredulo, chiede al matematico spiegazioni, e questi non accenna ad avere il minimo problema, anzi ha già fatto realizzare il recinto e si appresta a dare una dimostrazione della sua idea. Posiziona quindi il recinto attorno a sé ed esclama: «Dichiaro me stesso, punto esterno al recinto!!!»

Gran ballo degli scienziati

Quando furono diramati gli inviti per il gran ballo degli scienziati...
Pierre e Marie Curie irradiarono entusiasmo, Einstein pensò che sarebbe stato relativamente facile parteciparvi, Volta si sentì elettrizzato, Ampere non ne fu messo al corrente, Ohm al principio oppose resistenza, Boyle disse che era troppo sotto pressione, Edison pensò che sarebbe stata un'esperienza illuminante, Stephenson si mise a sbuffare, i fratelli Wright si sentirono volare, il dottor Jekyll declinò, dicendo che ultimamente non era se stesso, Morse avrebbe preso la linea 2 e sarebbe arrivato alle 8 in punto, Franklin disse che sarebbe arrivato in un lampo, Meucci avrebbe telefonato per conferma, Von Braun sarebbe arrivato come un missile, Fermi disse che era una notizia atomica, la moglie di Coulomb si sentì carica, Hertz si sentì sulla cresta dell'onda, Joule dovette rinunciare per problemi di lavoro, Nobel esplose di gioia per la notizia, Kelvin disse che era in grado di partecipare, Fourier aveva già una serie di impegni, Cantor rifiutò preferiva gli insiemi più compatti, Abel invece accettò di buon grado: si trovava bene in gruppo e Avogadro non fu avvisato, nessuno si ricordava il suo numero, Euclide passò per (l'unica?) strada parallela a quella del ballo passante per casa sua, bayes era condizionato da un evento, però aveva buone possibilità di venire, Golomb al suo arrivo mise tutti in riga,Tartaglia andava dilungandosi,Pitagora si comportava irrazionalmente,Archimede si arrampicava sugli specchi,Diofanto lo si dava per spacciato,Hilbert era convinto che alla fine tutti sarebbero venuti,Godel gli faceva le linguacce anche se non lo dava a vedere, Hawking disse che stava evaporando per il caldo, Fermat al bancone asseriva di saper preparare un meraviglioso drink ma che gli ingredienti non bastavano,Penrose guardava la superficie delle patatine, una barista faceva battute volgari sulle 'dimensioni' di Planck, Leibnitz ne fu infinitamente felice, Galileo si sentì al settimo cielo, Nernst rimase molto freddo alla notizia, Carnot disse che non poteva partecipare perché aveva dei problemi con la macchina, John Nash disse che doveva valutare i pro e i contro, Gauss dopo aver notato che il numero degli invitati era congruo all'importanza della festa si prenotò per suonare la campana d'inizio ballo...

Gesù vs Windows

GESU
Ha cominciato la carriera come falegname...
E' nato in una stalla...
Verra' ricordato per proteggere i deboli...
E' risorto dalla morte...
Gesu' faceva grandi lavori per le moltitudini...
Gesu' non ha peccato...
Gesu' Cristo faceva i miracoli...
Gesu' Cristo non ha mai bestemmiato...
Gesu Cristo e' stato in penitenza 40 giorni nel deserto...
Gesu Cristo ha portato una croce...

WINDOWS
...Riesce a cambiare i computer in pezzi di legno
...Ricorda qualcosa trovato in una stalla
...Ha una protezione della memoria molto debole
...E' nato da Windows 3.11
...Windows non si vergogna
...Windows 95 funziona per miracolo.
...Il multitasking di Windows '95 lavora a malapena
...Se avesse usato il Win 95 lo avrebbe fatto.
...Ogni volta che noi usiamo il win 95 e' una penitenza
...Windows 95 e' la nostra croce.

Moglie 1.0

L'anno scorso un mio amico ha effettuato l'aggiornamento da Fidanzata 6.0 a Moglie 1.0, ed ha scoperto che quest'ultima ha una tale occupazione di memoria da lasciare pochissime risorse di sistema per altre applicazioni.
Egli ha anche notato che Moglie 1.0 ha la tendenza a generare processi figli, che consumano ulteriori preziose risorse. Vi è inoltre un altro fenomeno negativo, non indicato sulla documentazione del prodotto, la cui probabile presenza era stata ravvisata da altri utenti.
Non solo infatti, Moglie 1.0 si installa in modo tale da essere lanciata per prima all'inizializzazione, e controllare così tutte le attività del sistema; ma inoltre, come lui ha avuto modo i scoprire, alcune applicazioni, come PokerNotturno 10.3, Ubriacatura 2.5 e NotteAlPub 7.0 non riescono più a partire, mandando in stallo il sistema appena lanciate, anche se esse funzionavano perfettamente prima dell'installazione di Moglie 1.0. L'applicazione Calcetto 2.2 inoltre funziona a tratti.

All'installazione, Moglie 1.0 installa anche alcuni 'Plug-in' indesiderati come Suocera 55.8 e Cognato in versione beta.
Di conseguenza, le prestazioni del sistema decadono inesorabilmente con il passare del tempo. Ecco alcune caratteristiche che sarebbero gradite nella versione 2.0 di Moglie:
1. un pulsante 'Minimizza' o 'Disabilita Temporaneamente';
2. un pulsante 'Dacci un taglio' o 'Vatti a fare un giro';
3. un programma di disinstallazione che, senza perdite di tempo e di risorse, permetta di rimuovere Moglie 1.0 senza conseguenze future sulle funzionalità del sistema;
4. un'opzione che consenta di far funzionare il gestore di rete in modo promiscuo, e che consentirebbe di fare un uso maggiore della funzionalità di prove hardware.

Personalmente, per evitare i problemi causati da Moglie 1.0, ho deciso di installare piuttosto Ragazza 2.0. Anche così, comunque ho avuto parecchi problemi. Apparentemente è impossibile installare Ragazza 2.0 direttamente su Ragazza 1.0; occorre prima disinstallare Ragazza 1.0.
Altri utenti mi hanno detto che si tratta di un bug di vecchia data. Da prove effettuate mi sembra che le due versioni di Ragazza entrino in conflitto nella gestione delle porte I/O.
E' strano che non abbiano ancora corretto un errore così evidente. Cosa ancora peggiore, il programma di disinstallazione di Ragazza 1.0 non funziona bene, lasciando alcune 'fastidiose tracce' nell'applicazione del sistema. Ma il fatto più fastidioso è che tutte le versioni di Ragazza aprono continuamente una finestra di dialogo che decanta i vantaggi del fare l'aggiornamento a Moglie 1.0.

AVVISO DI BUG
Moglie 1.0 ha un bug non documentato. Se si prova ad installare Amante 1.1 prima di disinstallare Moglie 1.0, Moglie 1.0 cancella, senza possibilità di recupero i file Soldi.dll e Casa.dll prima di effettuare l'autodisinstallazione. Quindi Amante 1.1 si rifiuterà d'installarsi, segnalando la mancanza di risorse di sistema.

Problemi al pc

Al SysOp Novell Netware Shop:
Cliente: 'Salve, è il supporto tecnico?'
Tecnico: 'Sì, come posso aiutarla?'
Cliente: 'Il porta-tazza del mio PC si è rotto e sono ancora in garanzia'.
Tecnico: 'Mi scusi, ma lei ha detto porta-tazza?'
Cliente: 'Sì, è sul frontale del mio computer'
Tecnico: 'Perdoni se le sembro un po' perplesso, è perché lo sono. Lo ha ricevuto come parte di una promozione, in qualche fiera? Come le è arrivato questo porta-tazza? Ha qualche marchio inciso sopra?'
Cliente: 'E' arrivato insieme al computer; non so nulla di nessuna promozione. C'è solo scritto '4X' sopra.'

La pecora del biotecnologo

Un pastore compie tutti i giorni la stessa strada con il suo gregge per riportarlo all'ovile; e tutti i giorni c'è puntualmente qualche automobilista che, senza il minimo rispetto per il lavoro del pastore, gli suona e lo apostrofa in malo modo perchè le sue pecore intralciano il traffico.
Un giorno che le pecore camminavano disordinatamente, occupando tutta la strada, un'automobilista si accodò al gregge, e fece tutta la stada a passo d'uomo, e senza nemmeno suonare una volta il claxon. Arrivati in un punto in cui la strada si allargava, il pastore fermò l'automobilista che lo stava superando lentamente e gli disse, che dato che era stato così gentile da aspettare che passassero, poteva scegliere una pecora qualunque del gregge, che lui gliel' avrebbe regalata. Una volta che l'automobilista ebbe fatto la sua scelta, il pastore esclamò:" Lei è un fisico teorico!".
L'automobilista incredulo gli chiese come avesse fatto ad indovinare, al che il pastore rispose che la pecora che aveva scelto si chiamava Einstein, e che quindi lui doveva per forza essere un fisico teorico.
Il giorno appresso accadde la stessa scena: un'automibilista gentile aspettò il passaggio delle pecore senza apostrofare il pastore, e questo offrì anche a lei una pecora in regalo. Dopo che l'ebbe scelta, il pastore disse:" Lei è una psicologa!".
La donna stupita chiese come facesse il pastore a saperlo, e lui rispose che la pecora che aveva scelto era talmente sensibile da far sembrare che capisse i sentimenti umani, e che perciò l'aveva chiamata Freud. Quindi lei non poteva che essere una psicologa.
Il giorno seguente la scena si ripetè ugualmente. Questa volta il pastore, dopo che l'automobilista ebbe fatto la sua scelta, proclamò:" Lei è sicuramnte un biotecnologo!"
"Caspita, ha indovinato! ma come ha fatto" chiese il biotecnologo.
"Semplice" disse il pastore "lei è stato l'unico che ha scelto il cane!"